domenica 26 gennaio 2014

AltaRoma AltaModa " Gianni Molaro"

 
Suggestioni africane per l'art couture firmata Gianni Molaro, mistero, spiriti, piante e anime animali giocano sulla nuova collezione presentata dal giovane stilista, in occasione dell'AltaRoma AltaModa.
 
Linee e volumi, forme audaci ornano giacche dalle spalle squadrate, originali stole a gabbia e rigide crinoline, sorreggono bustier da indossare su gonne a ruota di morbida seta, compongono collane avvolgenti che avvinghiano le spalle, ricamano e solcano i tessuti come in una morsa vitale in continuo movimento.
 
 
Sofisticate sono le lavorazioni di budellini di organza, di tessuti intrecciati arricchiti da elementi di plexiglass gialli e neri, tracciano motivi geometrici e segni magici su gonne e corpetti dagli enormi occhi stilizzati e dalle sensuali bocche a rombo come quelle delle divinità a cui si ispirano.
 
 
 
Una collezione in continuo metamorfosi, tutto si esprime attraverso il simbolo della radice, attraverso i segni di esoteriche geometrie, attraverso i linguaggi tribali ed infine ai tessuti lavorati e intaglianti che imprigionano gli abiti dentro illusioni ottiche black and white.
Ancora tanti i colori rubati al cielo africano: il giallo, il rosso e l'oro che si accostano agli intramontabili bianco e nero.
 
Una collezione che non dimentica l'eleganza classica del taglio impero presente su abiti lunghi in contrasto con il bianco e nero ed ancora con il rosso e il giallo. 
L'ironia non manca, le luccicanti piramidi tridimensionali in plexiglass, tanti e diversificati oggetti magici, fantastici e da effetto come i cucchiaini si espandono su abiti dai tagli unici ed originali.
 
 
 
Un' arte con la A maiuscola che si conclude con la sposa, una sensuale sirena di mikado avorio interamente ricamata da preziose radici di perline dorate che avvolgono il corpo e un regale strascico di oltre tre metri.
 


1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...