domenica 29 settembre 2013

Trench mania!!!

 
Autunno ben tornato! I primi freddi e le prime piogge iniziano a farsi sentire e come di consueto non è autunno senza il trench.
 
Dai campi di battaglia fino alle passerelle delle sfilate mondiali, il trench firmato Burberry, capo iconico per eccellenza, è diventato oggi la divisa inglese, unisex, più chic delle collezioni femminili.
 
Un evergreen del passato che ritorna sempre, attraversando gli anni senza stravolgimenti: 26 pezzi in gabardine, doppiopetto, mantella corta sulle spalle per ripararsi dal freddo invernale, fodera tartan, spalline, sottogola per evitare che l'acqua entri nel colletto, falda triangolare di stoffa sul davanti che, sovrapponendosi all'allacciatura, permette una chiusura perfetta, maniche stringibili intorno ai polsi, grazie a mini cinturini con fibbia, cintura con anelli in ottone stretta alla vita e, in fine, un lungo spacco posteriore per facilitare la camminata, un'idea geniale firmata Burberry.
 
Oggi è diventato il capo più imitato della storia, tutti gli stilisti hanno regalato dettagli unici e inimitabili, ma una cosa è certa, il Burberry è sempre il Burberry.
Diamo insieme un’occhiata alle novità di quest’anno:
Anche il trench coat firmato Burberry, per quest’anno, ha delle novità, un classico che si fonde con il glamour, un inno al romanticismo e all’eleganza, quella più sofisticata, che da sempre contraddistingue il marchio. Un trench coat dai dettagli in gomma, modelli in pelle laminata, cinture in metallo al posto delle classiche cinte, queste sono solo alcune delle novità proposte dal genio di Bailey. Numerose le stampe animalier, proposte sui modelli in pelle di vitello, molto femminili e al passo con le tendenze del momento.
 
 
 
 
 
Ed ancora, dettagli in vernice su busto e braccia per i “modelli in gabardine” e inserti innovativi dal gusto più glamour per i modelli realizzati con borchie e frange in pelle. Il capo “top” della linea che riprende il romanticismo della collezione è il trench realizzato in pelle di vitello con stampa a cuori. Immancabile, tra le fantasie e i tessuti classici proposti, un senza tempo, il Tweed.
I dettagli in pelle sono presenti sia sulla linea classica dei trench in gabardine di cotone sia sui modelli in misto lana cashmere. Una versione più moderna la troviamo sui modelli realizzati in cotone resinati e impreziositi dai colli in shearling. Una collezione vincente per il brand inglese.
 


 

         
                           
    
 


A seguire l’ondata del trench c’è il brand inglese DAKS, una collezione che rivisita con maestria lo stile British e punta sull’alta sartorialità dei materiali e dei tessuti pregiati. Una collezione minimal e dal taglio maschile, una linea decisamente sportwear ispirata ai capi da ufficio degli anni’70, declinati nei colori del grigio, del verde oliva, del rosso scuro, del blu navy fino ad arrivare all’intramontabile nero. I suoi capospalla? Assolutamente trench, impermeabili e cappotti corti abbinati con dolcevita, maglioncini e blazer, un look da ufficio piuttosto conservativo.
 
 
Per la maison francese Saint Laurent, il trench acquista un carattere decisamente più aggressivo, perfetto per le sue “cattive ragazze”degli anni 90. Un look grunge, tagliente e sfrontatamente sexy: la pelle al centro di tutto, il back come carattere aggiunto, borchie e fibbie a far da dettaglio, decisamente rock n’roll, non trovate?  

1 commento:

  1. a me piacciono tantissimo..li adoro...ne vorrei uno di burberry.. :-P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...