martedì 15 dicembre 2015

Ciak si gira! Al Teatro 5 di Cinecittà il film Karl Lagerfeld

Avete in mente quel film in cui i protagonisti vengono catapultati dentro il grande schermo e si trovano coinvolti in un'altra storia? Queste l'emozioni provate lo scorso 1 Dicembre 2015, nel Teatro 5 di Cinecittà, dove Karl Lagerfeld e il suo staff hanno dato vita alla sfilata della Collezione Metiers d'Art Paris -Roma firmata Chanel. 


Un film in bianco e nero, quello di Fellini, allestito nella nuova Parigi di domani, un quartiere con fioristi, boulangerie, brasserie, metrò, strade con pozzanghere, marciapiedi sconnessi, lampioni, la Tour Effel sullo sfondo...tutto molto realistico. 


Niente colori, tutto era avvolto da quel grigio e quel nero esattamente come un film senza parole. Ma al suon di musica, tutta la location ha acquisito un'altro aspetto, le luci e i colori degli abiti scesi in passerella hanno reso tutto meraviglioso e veritiero. Ebbene si, sono i nostri abiti a dare colore alla nostra vita e a renderla magnifica, proprio come questa fantastica sfilata, accompagnata dai piaceri della vita: pizza, macarones, prosciutto, rose, formaggi e champagne. Un messaggio nascosto, quello lanciato da Lagerfeld dopo l'attentato di Parigi, un film d'amore che non si dimentica mai. 


Black and white è anche la collezione Chanel Metiers d'art Paris Roma 2016, mini abiti in pelle, gonne a matita in verice nera, top e cappotti in tweed, calze di pizzo, tacchi a spillo. Non mancano all'appello pantaloni da marinaio, abiti ricoperti di perle preziose o d'ispirazione vittoriana, con collo alto. Sexy e ironica è la donna presentata da Chanel, che ama giocare con le trasparenze e i vedo non vedo che conquistano la curiosità di chi le sa apprezzare. Must Have per le fashioniste di classe, la borsa a tracolla a forma di vecchia cinepresa nera, semplicemente fantastica. 
A completare gli outfit delle fantastiche slingback con tacco gioiello, delle super flat con cinturino e boots in pelle nera. Tutto questo, una conferma della maestria di Karl Lagerfeld e dell'artigianalità della maison francese. Un capolavoro di pizzi, piume e chiffon che creano 80 outfit super preziosi. 









martedì 1 dicembre 2015

ALTALANA, THE CAPSULES, il nuovo Made in Italy

  ALTALANA | THE CAPSULES

Altalana arriva anche a Roma. Il brand, nato nel 2012 in Toscana, cela in sé un DNA artigianale italiano e la sartorialità fiorentina che si fondono con le linee innovative del design europeo. Un Made in Italy nuovo e contemporaneo, perfetto per un pubblico che non vuole rimanere inosservato nella società in cui vive. Mercoledì 25 novembre nel pieno centro di Roma, in via del Babuino 52, il brand AAA Altalana ha organizzato un party insolito e divertente a base di popcorn e prosecco, un'occasione unica per presentare The Capsules, la nuova collazione autunno inverno. I popcorn gourmet di Fol, ricoperti dalle materie prime più ricercate nel panorama del gusto italiano, hanno dato all'evento un tocco spensierato della creatività Made in Italy.


Un omaggio a due must have del patrimonio tessile e conciario italiano: il Cashmere e la Pelle che hanno giocato tra tagli minimal e cura dei particolari, punti di forza del valore di ricerca e cultura del prodotto. Altalana, ambasciatrice del nuovo Made in Italy, lancia una collezione in Cashmere dalle linee morbide e dai colori di tendenza. La collezione The Capsules parla chiaro, sì ad un linguaggio internazionale, improntato sui canoni dello stile minimal: palette cromatiche dai toni neutri, sì a sfumature del grigio e dell'avorio, la pelle al posto giusto per regalare un perfetto tocco rock n'roll.



La qualità della manifattura e la preziosità dei filati rappresentano i punti di forza della filosofia AltAlAna, espressione di un Rinascimento Italiano Contemporaneo, che assolutamente dovete provare. Tra i capi iconici femminili, della collezione, ci sono: maximaglie a collo alto in lana e cashmere, pantalone palazzo in impalpabile viscosa, felpe dallo stile sport-chic, ecc...


A rendere il party unico ed eccezionale due modelli che hanno indossato e presentato, ai diversi ospiti, i capi icona della collezione The Capsules. Un look urban-chic reso perfetto dal magico tocco di Marco Gentile Factory che ha regalato ai modelli lo stile giusto per mettere in risalto la versatilità creativa del marchio, confermata dalla sua vocazione internazionale.

Per Natale fate un regalo firmato Altalana, una collezione ricca e preziosa vi aspetta.

ALTALANA
Via del Babuino 52, Roma

venerdì 13 novembre 2015

SOGNANDO L'ABITO BIANCO. LA IX EDIZIONE DI ROMA FASHION WHITE


Tutto pronto, tutto al posto giusto per il fashion producer Antonio Falanga che, in collaborazione con P&G Events di Grazia Marino e Paolo Zaccagnino, ha dato il via alla IX edizione di Roma Fashion White. Anche quest'anno la scelta è stata sofisticata, abbandonata, almeno per questa serata, la solita passerella, cedendo alla tentazione dell' incantevole fascino della chiesa episcopale di San Paolo entro le mura, nel centro di Roma. Una location perfetta per questa occasione, un'atmosfera che mi ha catapultata completamente nel mondo del fashion wedding, facendomi sentire sposa perfetta per un giorno.



Ad aprire l'evento la musica, un trio jazzista che, con archi e fiati, è riuscito a rendere il tutto più romantico; per non parlare delle luci, soffuse e colorate hanno impreziosito la location d'eccezione e le tre prestigiose Maison: l'Atelier Gemelle Donato Sposa, Gian Paolo Zuccarello e il suo Atelier Alta Moda Sposa di Albano Laziale e gli stilisti del domani, gli allievi dell'Accademia di Moda SITAM diLecce. Che dire, ogni tassello al posto giusto per un "matrimonio perfetto".

Il giorno del "sì" è il giorno più bello per ogni donna, sin da bambine ognuna di noi sogna di sentirsi stupenda e radiosa come una principessa. Crescendo i sogni si ridimensionano, ma l'abito bianco rimane il primo e l'ultimo pensiero della futura sposa. Si passa dal desiderio di indossare un velo lungo dieci metri, per stupire tutti, ad un abito minimal, dal velo che a malapena arriva a due metri; dall'ideale di viaggiare su una carrozza trainata da cavalli bianchi, come Cenerentola, al raggiungimento del luogo della cerimonia in auto d'epoca. Ma l'abito da sposa resterà per sempre il vestito più importante della nostra vita. 



Continuiamo a sognare con Roma Fashion White dove le novità e l'eccellenze del "fashion white" sono diventate le protagoniste di questa splendida serata.  Ad aprire la passerella l'Atelier Gemelle Donato Sposa con la collezione Narciso: un successione di modelli semplici e raffinati, dai colori che variano, con armonia, dal bianco all'avorio, un mix perfetto tra pizzi, frange e perline, in omaggio alla bellezza e all'arte del Caravaggio. 



A seguire, sfilano, nella splendida navata centrale di San Paolo entro le mura, le spose della dolce vita romana firmate Mauro Gala. Spose floreali, grigie, poudre e total black che mettono da parte l'abito bianco da sempre sognato. Sì a spose vestite di nero, impreziosite da tulle, cristalli, pizzi rebrodèè, seta fluida, chiffon e diamantini. Silhouette femminili e pulite, arricchite da delicati elementi decorativi.


Ad emozionarmi particolarmente la sposa proposta da Gian Paolo Zuccarello e dal suo Atelier Alta Moda Sposa di Albano Laziale. Abiti realizzati tutti interamente a mano, rispettando la tradizione sartoriale italiana e del made in Italy, una sposa delicata ed eterea. Bellissima ed emozionante la sposa incinta nei toni del grigio perla e del rosa, un mix perfetto tra tulle e micro applicazioni floreali.



Tra le novità assolute della IX edizione di Roma Fashion White c'è la capsule-collection, dedicata all'accessorio più amato dalle donne, la borsa. Dieci artigianali e originali "Wedding Bags" firmate Aribea, ideata dalla fashion designer Adele Guacci. Pochette da polso e a mano, rigide e morbide, di stoffa o di pelle, di marabù o di perline, una varietà da perderci la testa. 


A chiudere la passerella della Roma Fashion White 2015 sono stati gli stilisti del domani, giovanissimi allievi dell'Accademia di Moda SITAM di Lecce, un ente formativo d'eccellenza sul territorio pugliese, che ha portato a Roma accessori progettati in 3D e stampati in PLA, per una moda sposa eco-sostenibile che rappresenta il futuro del wedding style. Una collezione, ispirata al capospalla femminile e caratterizzata dall’unione delle tecniche sartoriali del Made In Italy con la tecnologia d’avanguardia, lungamente applaudita per la precisione dei tagli, per l’originalità dell’idea e il coraggio di utilizzare tessuti difficili da lavorare. La mia cara Puglia continua ogni giorno a regalarmi mille soddisfazioni. 




venerdì 6 novembre 2015

Tutti pazzi per Balmain! Da H&M un party esclusivo e ospiti speciali.



L'attesa è finita e la collezione firmata Balmain per H&M è già tutta esaurita. Sono bastate poche ore per scatenare l'inferno, giovani in coda fin dalla notte precedente, tutti con lo stesso scopo: acquistare un pezzo esclusivo della casa di moda francese. Olivier Rousteing, direttore creativo di Balmain ha scelto di collaborare con H&M per accogliere nel suo mondo "luxury" veramente tutti, non escludendo nessuno. Così ha dato la possibilità di far sognare tutti almeno una volta, uno stare insieme, quello di Oliver Rousteing, che ha creato una generazione sul web firmata dall' hashtag #HMBalmaination, di cui faccio parte anche io, con il mio acquisto.

Una capsule collection quella disegnata da Olivier Rousteing che ha registrato un successo forse pari alla collezione di Jimmy Choo. Dettagli sofisticati e sartoriali, temi e tratti emblematici che hanno reso Balmain uno dei brand di lusso più importanti del ventunesimo secolo. Abiti elaborati, capi dalle linee nette e sartoriali e pezzi grintosi da indossare ogni giorno. Non manca la ricercatezza nei ricami e la forza delle silhouette, influenzata dall'area parigina e dall'innata spontaneità che caratterizzano l'anima di Olivier Rousteing. Il profumo degli anni'80 si espande su capi sexy e fogge militaresche. Un mood glam-rock-punk che si diffonde su maglie, bluse iper lavorate, abitini dritti e aderenti, pantaloni a vita alta, a sigaretta o alla zuava, overdose di lurex, paillettes, finiture e collier in oro, catene, torchon e ancora broccati nero su nero, pellicciotti sintetici con inserti in ecopelle, tarsie geometriche e righe verticali in bianco e nero, spolverini severi, l’iconico chiodo, giacche squadrate doppio petto. Una collezione che ti travolge.

Una musica tutta da ballare, proprio come hanno fatto i super ospiti presenti ai due party tenutesi negli store H&M del centro di Roma e di Milano. Due eventi esclusivi a cui hanno partecipato tantissimi vip che con i loro look hanno reso tutto più glamour.

        

        

lunedì 19 ottobre 2015

Fashion Walking...al centro commerciale Mongolfiera di Molfetta. Lo shopping incontra il talento dei giovani stilisti pugliesi.


Dopo Milano, Parigi e New York, le capitali della moda per eccellenza, le tendenze sbarcano in Puglia. Sì, proprio la Puglia, la mia regione nativa che negli ultimi anni è teatro di moltissimi eventi. 

  Il centro commerciale Mongolfiera di Molfetta, da sempre attento a soddisfare le esigenze dei suoi clienti, si trasforma in una vera passerella, ospitando anche quest'anno la seconda edizione della Fashion Walking. Tre giorni di sfilate, incontri, presentazioni ed intrattenimenti in piazza Ottagono. 


Quella del 22-23-24 Ottobre sarà una vera  e propria festa di stile, un'occasione speciale, in vista della stagione fredda in arrivo, per aiutare i clienti del centro commerciale Mongolfiera a rinnovare il loro guardaroba. Siete pronti?
All'interno di ogni negozio avrete la possibilità di toccare con mano e provare i capi delle nuove collezioni autunno inverno 2015-2016, presentate all'interno di ogni negozio donna, uomo, bambino.


Grande attesa per il 2^ Fashion Contest Giovani Stilisti dedicato agli studenti delle scuole superiori della regione. 
Sono stati selezionati 10 istituti di moda che daranno vita ad uno spettacolo travolgente. Per l'occasione presenteranno le loro creazioni femminili per concorrere ai vari riconoscimenti che saranno assegnati da una giuria del settore. Un evento unico che darà espressione e parola alla creatività e al talento dei giovani protagonisti. Un momento di incontro e confronto tra gli studenti e i professionisti del settore, capaci di stimolare la crescita professionale attraverso una sana competizione.


Con la direzione artistica di Daniela Suzzi e la regia di Stefania Coralluzzo, il Fashion Contest Giovani Stilisti avrà come tema “New York”, con tutto ciò che questa città rappresenta nell'immaginario collettivo, con le sue caratteristiche sociali, culturali e soprattutto artistiche che ne fanno un modello e uno stile. Gli studenti saranno i veri protagonisti, con grande libertà espressiva, senza mai però allontanarsi dal tema, dovranno riportare nelle loro creazioni alcuni elementi o dettagli che richiamino la splendida città statunitense. 
Madrina dell’evento e conduttrice della serata finale del 24 ottobre sarà la cantautrice e presentatrice televisiva Jo Squillo. Una serata che verrà ripresa e trasmessa durante il programma televisivo “Modamania”.

Che dire una bellissima occasione assolutamente da non perdere, vi aspettiamo numerosi al Gran shopping Mongolfiera!

venerdì 2 ottobre 2015

AL GRANDE FRATELLO 14 VINCONO I LOOK DI ALESSIA

www.angelicadjunafashiontales.blgspot.com
Come ogni giovedì che si rispetti, anche quest'anno è arrivato il momento di sintonizzarci tutti su canale 5, per seguire la nuova edizione del reality più seguito d' Italia, il Grande Fratello. Dalle previsioni del web ci si attendeva un aumento degli ascolti già dalla prima puntata, viste le preannunciate novità introdotte dall'autore del programma. Ma dalle prime statistiche la situazione sembra decisamente diversa, nella prima puntata si è avuto un calo di audience, netto, rispetto agli altri anni. Il Grande Fratello guarda avanti e non si ferma ai primi ostacoli e preannuncia, alla fine della prima puntata, "più carne al fuoco" e tantissimi segreti nel corso delle puntate. Quest'anno il grande fratello vuole stupirci puntata dopo puntata, coinvolgendoci con emozioni e tante sorprese.
Ad abbattere tutti questi ostacoli  c'è lei, Alessia Marcuzzi, bella e semplice come il sole, la conduttrice più social di questi tempi. La bellissima Alessia, blogger e curatrice del suo sito, La Pinella, seguitissimo da tutte le fashioniste, preannuncia un grande fratello super fashion.

Quest'anno ha affidato i suoi look a due grandi nomi della moda, Alberta Ferretti e Philosophy che l'accompagneranno per questa nuova avventura. Una vittoria preannunciata quella di Alessia, che con il suo fascino e i suoi splendidi outfit ha conquistato davvero tutti. Look romantico e vedo non vedo apre la sua prima puntata del Grande Fratello 2015. Vestita da Alberta Ferretti, Alessia Marcuzzi ha sfoggiato un abito lungo, trasparente e ricco di inserti in pizzo. Un’inversione di tendenza quella di Alessia Marcuzzi che a differenza di quanto è accaduto nelle precedenti stagioni, dove prediligeva uno stile rock n' roll, sfoggiando abiti low cost, oggi si diverte e vince con trasparenze, colori tenui e morbidezze nelle linee, i punti di forza di questi due grandissimi della moda.
www.angelicadjunafashiontales.blogspot.com

www.angelicadjunafashiontales.blogspot.com

Anche nella seconda puntata è stata strepitosa, più bella che mai, la presentatrice ha indossato il suo primo abito firmato Philosophy di Lorenzo Serafini, mini abito, con gambe a vista, crepe bordeaux, colore must have della stagione in arrivo, dagli inserti in pizzo sulle maniche e sul fondo della gonna. Cintura di velluto, tono su tono, nel punto vita e scarpe dorate tacco 12 firmate Giuseppe Zanotti, semplicemente stupenda.
www.angelicadjunafashiontales.blogspot.com
www.angelicadjunafashiontales.blogspot.com
Brava Alessia, io ti adoro sempre! Voi cosa ne dite? Vediamo cosa indosserà nelle prossime puntate.


lunedì 22 giugno 2015

STUDIO11 - SALONE DI BELLEZZA ORGANIZZA “NIGHT ON HAIR” L'ORA DELL'APERITIVO


Venerdì 26 giugno alle ore 18,30 presso Via di Gesù e Maria, 11 (zona centro storico) il salone di bellezza Studio11 organizza “Night on Hair” l'ora dell'aperitivo, per condividere un momento di pausa e svago dalla routine quotidiana. L'evento sarà l'occasione per presentare la prima linea professionale per capelli a base di estratti, piante micronizzate, idrolati e oli essenziali biodinamici. Inoltre, Studio11 lancia sulla sua pagina facebook il contest “SummerHairSelfie” dedicato agli amanti delle foto fai da te. Per partecipare basta scattarsi un selfie nel momento più significativo dell'estate, accedere all'applicazione #Summerhairselfie tramite la fan page e postare la foto. L'immagine più votata riceverà in regalo una seduta nel salone di bellezza comprensiva di un trattamento ristrutturante per capelli.


Studio11 Roma - Salone di bellezza 

✆ 06 90218971




Vi aspettiamo!

mercoledì 25 febbraio 2015

Next Generetion: Claudio Cutugno vincitore!

 
 
Si apre finalmente il sipario della Milano Fashion Week, è tutti gli occhi sono da oggi puntati li, alla settimana della moda più attesa d' Italia. Dopo le passerelle Newyorkesi e Londinesi, il  mondo del fashion si trasferisce nella capitale della moda italiana, Milano, dove location e tendoni si preparano ad accogliere e ad ospitare i grandi nomi del Made in Italy.
Ad aprire questa grande manifestazione sono stati i giovani talenti del Made in Italy, ospitati dal Teatro di Piazza Vetra, in occasione della premiazione del contest Next Generation, promosso dalla Camera della Moda di Milano.
Il nome del vincitore di questa nona edizione è Claudio Cutugno, una giovane promessa del fashion che a soli 22 anni è riuscito con il suo talento a conquistare tutta la giuria. Claudio Cutugno, siciliano di origine, si è trasferito a Milano per studiare, è da poco riuscito a conseguire il diploma allo Ied di Milano, con ottimi risultati.
Angelica Tarantino Claudio Cutugno
 
La sua collezione, è stata da poco presentate in passerella durante la sfilata dedicata al contest Next Generetion. Una collezione eccellente e innovativa, quella presentata dal giovane fashion designer Claudio Cutugno, 12 look tutti ispirati alle opere di un suo conterraneo, Emilio Isgrò, nero e  trasparenza hanno dominato la sua collezione. Una collezione che in poco tempo ha avuto la meglio sulle proposte degli altri tre giovani designer.
Diamo insieme un'occhiata.
Angelica Tarantino Claudio Cutugno
 
 
 
 
 
 
 


lunedì 23 febbraio 2015

AltaRoma omaggia l’Expo 2015.


Seconda giornata trascorsa con AltaRoma. Le novità di quest'anno sono veramente tante: nuova location, nuovo futuro e nuovo stile. Queste le combinazioni perfette che hanno resto lo spettacolo unico e indimenticabile.

C’è tanta Expo tra le passerelle capitoline. Tra lusso e alta sartoria, è l’Expo 2015 a essere uno degli elementi di novità. Un omaggio alla nostra tradizione culinaria italiana, al cibo e alla buona cucina la dedicata fatta da molti stilisti.

www.angelicadjunafashiontales.blogspot.it

 

Sono Guillermo Mariotto, direttore creativo della maison Gattinoni e Sabrina Persechino i primi a rendono onore all’ Expo 2015, realizzando per AltaRoma una collezione inedita e interamente dedicata alla tradizione culinaria e alle architetture mondiali.

Gattinoni traduce in fascino commestibile la sua couture, realizzando 15 capi ricercati, dove tessuti, materiali, ricami e tagli sono lì pronti a interpretare la nostra cucina italiana. Nella food couture di Gattinoni c'è una sinfonia di forme, profumi e sapori. Con il pane si impastano copricapo a larghe falde, si ricamano biscotti e salatini su colli e scollature. Le gonne a ruota richiamano gli origami giapponesi, l'artificio con cui si piegano e si dispiegano i tovaglioli. Tra le colorazioni dominanti c’è il mentolo, il ribes, il giallo olio d'oliva, la cannella sfumata sui toni del caramello, il nero liquirizia, il rosa e il bianco panna. Ad impreziosire il tutto i gioielli di Gianni De Benedittis: fiori e frutta, orecchini e parure di girasoli, bracciali di pane con pietre dure e collier-forchette in platino che avvolgono preziosi spaghetti.
 

www.angelicadjunafashiontales.blogspot.it

 
www.angelicadjunafashiontales.blogspot.it
 
Anche Sabrina Persechino guarda con buon occhio all'Expo 2015, come evento universale di incontro culturale. La stilista ha realizzato una collezione che rimanda alle costruzioni e alle architetture mondiali: il Crystal Palace, la Torre Eiffel e il Palazzo Italia. Un omaggio a queste strutture imponenti ed eleganti che diventano le sue prime muse ispiratrici. Scendono in scena abiti maxi e lunghi fino al ginocchio, non mancano pantaloni lunghi e shorts; la paletta colori è molto ampia, ispirata alle vetrate di questi palazzi: rosa, verde e nero. Le vetrate contaminano anche la parte sartoriale con intagli, eleganti stampe su chiffon, nervature, decorazioni della pelle e bellissimi ricami. Una collezione, quella della maison Persechino, super femminile e contemporanea.
www.angelicadjunafashiontales.blogspot.it
 
www.angelicadjunafashiontales.blogspot.it
 
Il mio racconto continua qui, AltaRoma 1day
 
 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...