venerdì 13 novembre 2015

SOGNANDO L'ABITO BIANCO. LA IX EDIZIONE DI ROMA FASHION WHITE


Tutto pronto, tutto al posto giusto per il fashion producer Antonio Falanga che, in collaborazione con P&G Events di Grazia Marino e Paolo Zaccagnino, ha dato il via alla IX edizione di Roma Fashion White. Anche quest'anno la scelta è stata sofisticata, abbandonata, almeno per questa serata, la solita passerella, cedendo alla tentazione dell' incantevole fascino della chiesa episcopale di San Paolo entro le mura, nel centro di Roma. Una location perfetta per questa occasione, un'atmosfera che mi ha catapultata completamente nel mondo del fashion wedding, facendomi sentire sposa perfetta per un giorno.



Ad aprire l'evento la musica, un trio jazzista che, con archi e fiati, è riuscito a rendere il tutto più romantico; per non parlare delle luci, soffuse e colorate hanno impreziosito la location d'eccezione e le tre prestigiose Maison: l'Atelier Gemelle Donato Sposa, Gian Paolo Zuccarello e il suo Atelier Alta Moda Sposa di Albano Laziale e gli stilisti del domani, gli allievi dell'Accademia di Moda SITAM diLecce. Che dire, ogni tassello al posto giusto per un "matrimonio perfetto".

Il giorno del "sì" è il giorno più bello per ogni donna, sin da bambine ognuna di noi sogna di sentirsi stupenda e radiosa come una principessa. Crescendo i sogni si ridimensionano, ma l'abito bianco rimane il primo e l'ultimo pensiero della futura sposa. Si passa dal desiderio di indossare un velo lungo dieci metri, per stupire tutti, ad un abito minimal, dal velo che a malapena arriva a due metri; dall'ideale di viaggiare su una carrozza trainata da cavalli bianchi, come Cenerentola, al raggiungimento del luogo della cerimonia in auto d'epoca. Ma l'abito da sposa resterà per sempre il vestito più importante della nostra vita. 



Continuiamo a sognare con Roma Fashion White dove le novità e l'eccellenze del "fashion white" sono diventate le protagoniste di questa splendida serata.  Ad aprire la passerella l'Atelier Gemelle Donato Sposa con la collezione Narciso: un successione di modelli semplici e raffinati, dai colori che variano, con armonia, dal bianco all'avorio, un mix perfetto tra pizzi, frange e perline, in omaggio alla bellezza e all'arte del Caravaggio. 



A seguire, sfilano, nella splendida navata centrale di San Paolo entro le mura, le spose della dolce vita romana firmate Mauro Gala. Spose floreali, grigie, poudre e total black che mettono da parte l'abito bianco da sempre sognato. Sì a spose vestite di nero, impreziosite da tulle, cristalli, pizzi rebrodèè, seta fluida, chiffon e diamantini. Silhouette femminili e pulite, arricchite da delicati elementi decorativi.


Ad emozionarmi particolarmente la sposa proposta da Gian Paolo Zuccarello e dal suo Atelier Alta Moda Sposa di Albano Laziale. Abiti realizzati tutti interamente a mano, rispettando la tradizione sartoriale italiana e del made in Italy, una sposa delicata ed eterea. Bellissima ed emozionante la sposa incinta nei toni del grigio perla e del rosa, un mix perfetto tra tulle e micro applicazioni floreali.



Tra le novità assolute della IX edizione di Roma Fashion White c'è la capsule-collection, dedicata all'accessorio più amato dalle donne, la borsa. Dieci artigianali e originali "Wedding Bags" firmate Aribea, ideata dalla fashion designer Adele Guacci. Pochette da polso e a mano, rigide e morbide, di stoffa o di pelle, di marabù o di perline, una varietà da perderci la testa. 


A chiudere la passerella della Roma Fashion White 2015 sono stati gli stilisti del domani, giovanissimi allievi dell'Accademia di Moda SITAM di Lecce, un ente formativo d'eccellenza sul territorio pugliese, che ha portato a Roma accessori progettati in 3D e stampati in PLA, per una moda sposa eco-sostenibile che rappresenta il futuro del wedding style. Una collezione, ispirata al capospalla femminile e caratterizzata dall’unione delle tecniche sartoriali del Made In Italy con la tecnologia d’avanguardia, lungamente applaudita per la precisione dei tagli, per l’originalità dell’idea e il coraggio di utilizzare tessuti difficili da lavorare. La mia cara Puglia continua ogni giorno a regalarmi mille soddisfazioni. 




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...