EVENTS

        
ALTAROMA ALTAMODA GENNAIO 2013


www.angelicadjunafashiontales.blogspot.it


















STREET STYLE BY MILANO FASHION WEEK A/I 2012


Street Style Angelica Tarantino




Milano Fashion Week


Milano Fashion Week



Milano Fashion Week


Mialano Fashion Week


Street Style Angelica Tarantino


Street Style Angelica Tarantino



Street Style Angelica Tarantino


Street Style Angelica Tarantino


Street Style Angelica Tarantino









REPORTAGE: SWAP PARTY & EXPERIENCE MARKET 1 APRILE 2012 By Ida Galati & Ilaria Aquili...non potevo mancare!
Per voi alcuni dei miei scatti..Buone Emozioni!


































Per tutti voi alcuni mie scatti sulla grande serata organizzata a Roma
 " VOGUE FASHION'S NIGHT OUT 15 SETT 2011"


























FERNANDA GATTINONI AL MUSEO BONCOMPAGNI LUDOVISI
Hollywood negli abiti di Gattinoni...


Il Museo Boncompagni Ludovisi di Roma, ha ospitato dal 28 gennaio al 28 febbraio, uno dei maggiori esempi della moda Italiana, la stilista Fernanda Gattinoni.

Nella Mostra la stilista ha riproposto il suo stile stroso riproponendo la " Moda e stile della Hollywood sul Tevere".

Ha avuto un' accurata selezione tra i migliori abiti disegnati dalla maison Gattinoni, abiti che in passato sono stati indossati da grandi dive come Indrid Bergman e Audrey Hepbrun.


La stilista propone una donna che suggerisce ma non mostra il suo corpo, attraverso uno stile sobrio e rigoroso e nello stesso tempo molto elegante.
La mia attenzione cada nell' amore che la stilista ha per il dettagio e per la sua maniacale ricerca della perfezione.

Alcune delle sue caratteristiche che la distinguono dal comune sono il taglio imperiale che accomuna tutti i suoi abiti, l'uso del corpetto con abbinate gonne voporose e molto colorate, stile che ancora oggi ispira ma maggiornparte dei nostri stilisti.


FERNANDA GATTINONI

Una delle maggiori firme della moda italiana di sempre, Fernanda Gattinoni nacque il 20 dicembre 1906 a Cocquio Trevisago, in provincia di Varese. Giovanissima si reca a Londra per lavorare presso l'atelier Molyneaux; alla fine degli anni '20, l'attrice Ina Claire la invita a Parigi per farsi mostrare i modelli della Collezione di Molineaux. Durante questo soggiorno Fernanda Gattinoni conosce Gabrielle Chanel che le propone di trasferirsi nella capitale francese per collaborare con il suo atelier.

Nel 1930 rientra in Italia e collabora con la sartoria Ventura di Milano, assumendo in pochi anni la direzione creativa della maison, accanto alla notissima Mme Anna. Quattro anni dopo la casa di moda Ventura apre la sua sede a Roma e affida alla Gattinoni la direzione stilistica.

Nel 1945 la straordinaria e competente stilista lascia la sartoria Ventura, non senza lasciare come supremo ricordo un'ultima creazione: il patelot grigio di cachemire diventato poi famosissimo e apprezzato dalle massime personalità dell'epoca.

Finalmente riesce ad aprire un suo atelier a Roma, a Porta del Popolo. Il primo abito prodotto dalla maison, con etichetta Gattinoni, è un tailleurs di velluto verde per Clara Calamai, celebre attrice di quel periodo. Due anni dopo, visti i successi riscontrati, inaugura sempre a Roma un nuovo atelier ma questa volta fa le cose in grande: allestisce uno spazio di mille metri quadrati per centoventi lavoranti, un luogo di creatività e di operosità simbolo anche della rinascita economica e culturale del paese.
E' in questo periodo fra l'altro che Madame Fernanda (com'era stata soprannominata), in collaborazione con Maria de Matteis, crea gli abiti di
Audrey Hepburn per il colossal cinematografico "Guerra e pace", ottenendo la nomination al premio Oscar per i costumi. Ingrid Bergman, Anna Magnani, Lucia Bosè, Ava Gardner, Kim Novak, sono soltanto alcune delle dive internazionali poi divenute clienti abituali dell'atelier diretto da Fernanda Gattinoni.

Dalla metà degli anni '80 il nome Gattinoni subisce una serie di stravolgimenti, soprattutto sul piano della conduzione se non dello stile. Il figlio Raniero porta avanti la nobile tradizione reinventando e attualizzando le caratteristiche tipiche dell'etichetta, ma nel 1993, scompare prematuramente.

Con la fondatrice ormai anziana, le redini sono prese saldamente in pugno da Guillermo Mariotto, giovane stilista che avrà cura di tutte le linee che portano la griffe Gattinoni. Intanto, la patriarca Fernanda continua a collaborare con l'atelier, sempre attenta e interessata a tutto il lavoro stilistico.
Il suo lavoro è stato anche riconosciuto attraverso le più alte onorificenze dello stato: è stata infatti eletta due volte "Cavaliere del Lavoro" e "Cittadino italiano nel mondo".

Dopo una vita di lavoro spesa a creare abiti meravigliosi, Fernanda Gattinoni si è spenta il 26 novembre 2002 a 96 anni nella sua casa romana.






    RED EMOTIONS " A HEART FOR PASSION "- ROMA
       AltaModaAltaRoma : Red Emotions in Piazza Esedra







Il rosso è il primo colore dell'arcobaleno, è il colore del fuoco, del cuore, dell'amore, della passione. Denota forza, sicurezza, slancio verso l'azione, lo sport, la lotta, la competizione.




Questo il  colore che, ha contraddistinto la prima tappa dell'evento itinerante di arte, moda e motori "RED EMOTIONS" accolto nel nuovo spazio polifunzionale e di design "Exed Luxury Events" in piazza Esedra, prima di decollare verso la magica Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti.

Tutta l'esposizione ha inseguito il tema del rosso, l'inconfondibile colore che contraddistingue un grande mito italiano, la Ferrari. Ed è in un "Tributo alla Ferrari" che Antonella Ferrari, presidente dell'Associazione Culturale no profit EPIC (Eventi di Particolare Importanza Culturale e Sociale), ha coinvolto stilisti importanti dell'alta moda e pittori italiani che con la loro estrosa creatività, hanno illustrato e interpretato le tematiche a loro più congeniali relative alla Ferrari (il cavallino, il colore, il design, la pista, un modello particolare, un campione, ...) realizzando opere, non in vendita, esposte per la prima volta a Roma.

Importanti gli stilisti presenti con le loro creazioni in questo omaggio in red: da Gattinoni a Renato Balestra, da Michele Miglionico, che in occasione di tale evento ha presentato un red evening dress in georgette con corpetto a pieghe piatte sottovita e piccoli volants e tripla gonna ampia plissè soleil con volants.



Abiti di Gattinoni, Renato Balestra e Michele Miglionico






Numerose le opere esposte dei pittori Franco Tarantino, Roberta Musi, Antonia Campanella, Antonella Privitera, Adriano Maraldi, Luigi Ballarin, Nino La Barbera, Enrico Grasso, Franco Vasconi, Clotilde De Lisio, Luisa Caeroni, Carlo Destro, Donatella Bianchi, Lidia Dell'Ajra Mengoli, Roberto Denti, Luca Vernizzi, Piergiorgio Baroldi, Massimo Miedo, Fausta Dossi, Gianmaria D'Andrea, Diz Giorgio Di Zenzo...



Opera di Franco Tarantino



Opera di Antonella Ferrari


In mostra anche le creazioni degli Artisti Artigiani del gioiello,Ornella Lupi, Tea D'Ambrosio, Federica Righini, Adriano Maraldi, Marcello Fontana.








IL TEATRO ALLA MODA - ROMA
Dal 5 novembre al 5 dicembre 2010

"Costumi di scena dei più Grandi Stilisti"



Una grande mostra dedicata alla Moda per il Teatro. A cura di Massimiliano Capella, Il Teatro alla Moda è l’occasione per ammirare cento costumi originali realizzati per famosissime rappresentazioni teatrali, operistiche e coreutiche, da alcuni tra i più importanti stilisti italiani, quali Gianni Versace, Roberto Capucci, Emanuel Ungaro, Fendi, Missoni, Giorgio Armani, Antonio Marras, Romeo Gigli, Alberta Ferretti, Valentino, Enrico Coveri.Abiti unici, come opere d’arte, sono esposti insieme a bozzetti, figurini e a rari documentari video dei relativi spettacoli per ripercorrere uno dei momenti più glamour del teatro internazionale moderno.

ECCO alcune Foto:



















VOGUE FASHION NIGHT OUT - MILANO SETT 2010

Vogue Fashion's Night out 2010 Milano



Vogue Fashion Night out, trendy evento di shopping, appuntamenti con vip e divertimento ideato dalla rivista Vogue Magazine in collaborazione con stilisti e store di tutto il mondo.
Giunta quest'anno alla seconda edizione questa notte bianca dello shopping di lusso si svolge in 15 città (tra cui New York, Tokyo, Berlino...) e il prossimo 9 settembre tutti coloro che contano nel mondo del fashion si danno appuntamento a Milano.

La capitale italiana della moda celebra una serata fashion con boutique, flagship e concept stores, grandi magazzini (in totale più di 500 esercizi) che rimarranno aperti fino a tardi organizzando cocktail, dj set e feste dove incontrare stilisti, celebrities e modelle.

Partendo da via Montenapoleone, passando per via Manzoni, via della Spiga, corso Venezia, fino a Corso Como e al quartiere Brera, nei negozi delle più importanti firme si potranno acquistare prodotti realizzati in esclusiva (e a prezzi speciali) per l'occasione o personalizzare i propri acquisti.








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...